Le piscine naturali di Ponza: cosa sono e dove si trovano

Le famose piscine naturali di Ponza sono una delle zone più visitate dell’isola: ciò è dovuto al loro irresistibile fascino e alla loro posizione, al centro dell’isola, sul versante settentrionale. SI tratta di un complesso di vasche che sembrano scavate nella roccia e che si trovano vicino ad una serie di grotte. Le piscine naturali di Ponza sono note anche come “il Frontone” e si trovano nella località Le Forna. Per visitarle di può arrivare dal mare con una barca o dal sentiero, a seconda dei propri mezzi e del proprio stile di viaggio. Le piscina naturali si trovano a circa metà dell’isola di Ponza, lungo la costa orientale.

Le origini della vasche del Frontone e il loro uso nell’antichità

Le vasche naturali del Frontone sono il risultato di un’intensa attività vulcanica del passato. Devono la loro forma al particolare tipo di magma, detto magma acido, molto ricco di silicio, che è stato eruttato dai vulcani sottomarini circa 2 milioni di anni fa. Questo particolare tipo di magma è molto viscoso: invece di zampillare in schizzi roventi tende a scivolare e ammassarsi in colate lente che si raffreddano e si induriscono molto rapidamente a contatto con l’aria, e ancor più rapidamente a contatto con l’acqua. La lentezza delle colate ha reso possibile l’ammucchiarsi delicato di strati lisci di magma che si è via via sedimentato dando origine all’attuale conformazione a vasche dal bordo liscio e smussato. Anticamente, queste vasche sono servite come ricovero degli attrezzi da pesca e delle imbarcazioni, e le vicine grotte sono state utilizzate come riparo per le barche durante le tempeste e le mareggiate.

Le piscina naturali di Ponza: come raggiungerle

Le piscina naturali di Ponza possono essere raggiunte in due modi: via mare o via terra. Via mare l’approdo è molto facile grazie alla spiaggia e alla struttura stessa della costa a vasche e grotte. Via terra è necessario percorrere un sentiero di 300 scalini. Anche se sulla carta l’approdo via terra può sembrare un0impresa impressionante, in realtà si tratta di un sentiero facile da percorrere anche per chi è fuori allenamento. Una volta giunti alle piscine naturali, è molto facile orientarsi e spostarsi lungo le sponde, grazie ad un lavoro di manutenzione e cura costante che rende le piscine sempre accessibili.

Piscine naturali: informazioni pratiche

Le piscina naturali sono costituita da un fondale roccioso circondato dai fianchi delle vasche. La roccia che le costituisce è quella liscia massa di lava solidificata che dà alle piscine il loro aspetto caratteristico ma che permette anche di potersi aggirare agevolmente e senza scivolare su ampie superfici di rocciose. Abbastanza larghe e piatte da poter stendere comodamente l’asciugamano. Durante i lavori di adattamento e manutenzione delle vasche, l’area è stata attrezzata e sono state scavate piccole gradinate, costruite passerelle e montati parapetti in modo da rendere gli spostamenti confortevoli e sicuri per tutti. È molto facile spostarsi, tuffarsi e tornare a riva. La luce del sole illumina questa spiaggia fortunata fino alle 19. La combinazione di bellezza, comodità e sole fino a tardi ne fa uno dei luoghi più turistici di Ponza. Nonostante l’ovvio l’affollamento nei mesi estivi, le piscine naturali restano uno degli scroci pontini da non perdere e vale la pena visitarle in qualsiasi stagione. Per prendere il sole è bene arrivare presto per poter stendere l’asciugamano nel posto che preferiamo. Alla sera, poi, la zona si anima e diventa la sede delle più popolari serate al chiaro di luna che vivacizzano la movida di Ponza, con musica, drink e balli fino a tardi.